Quale futuro per il Trincerone ?

È notizia recente il decadimento dello strumento urbanistico della Variante 200 che, a partire da una ipotesi di realizzazione della nuova linea 2 della metropolitana, prefigurava un grande sviluppo urbano per le parti di città disposte lungo il tracciato. Tenuto conto che le previsioni di crescita poste alla base della variante, così come la procedura prevista per la sua attuazione, sono risultate inadeguate, ora, decaduto lo strumento urbanistico, ed in occasione della prossima “revisione” del Piano Regolatore, occorre ripensare completamente sia gli strumenti di pianificazione che le previsioni di sviluppo.

Marginalità sociali crescenti, sfratti incolpevoli, emergenza abitativa, grandi manufatti abbandonati caratterizzano parte del quadrante urbano compreso tra Aurora e Barriera. L’incontro intende riaprire la discussione con i tecnici, i portatori di interesse, i cittadini, le associazioni, per l’individuazione delle maggiori criticità e opportunità in un contesto di risorse pubbliche sempre più ridotte.
Quali nuove pratiche di intervento “leggero” si potranno introdurre? Quali nuovi strumenti di partecipazione si potranno attivare? I piccoli interventi che l’Amministrazione intende attivare saranno collocati all’interno di una strategia complessiva e integrata di sviluppo? Quale ruolo potranno giocare nella trasformazione gli immobili pubblici dismessi? Quali forme di riuso temporaneo si potranno invece attivare per i grandi edifici in attesa di trasformazione?
Un contributo esterno illustrerà alcune interessanti pratiche di ascolto e ricognizione attivate con il “Festival delle Periferie” in corso a Milano. Una tavola rotonda con alcuni attori coinvolti intende raccogliere le prime sollecitazioni di associazioni, cittadini e portatori di interesse, costituendo una prima pratica di ricognizione.
Sono invitati i componenti della Commissione Urbanistica della Città di Torino, i cittadini e le associazioni di quartiere.

SCARICA IL PROGRAMMA