Abitare a Torino
1945-1980

La crescita della città tra edilizia pubblica e residenze per i ceti medi

Come è cresciuta Torino nel periodo di sua massima espansione? Da un lato, i numerosi interventi dell’edilizia residenziale pubblica, dall’altro, gli edifici realizzati per i ceti medi dal secondo dopoguerra fino all’inizio della crisi della grande industria raccontano di politiche, attori, luoghi e architetture che hanno connotato fortemente ampie parti di città.
Oggi, alla luce di mutate condizioni sociali, economiche, culturali, alcuni di questi luoghi pongono nuove questioni da affrontare e opportunità da cogliere ad amministratori, studiosi, abitanti. Dalla lettura incrociata di due testi che analizzano trent’anni di modi di abitare differenti a Torino, un incontro con i rispettivi autori per approfondire un pezzo di storia cruciale per la città e raccogliere spunti di riflessione per affrontare questioni di stretta attualità.


(Clicca sulla data per aggiungere questo evento al tuo Google Calendar)

Lunedì 19 giugno 2017


ore 18,00
@ Urban Center Metropolitano
Piazza Palazzo di Città 8f, Torino (mappa)

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Schermata 2017-06-13 alle 18.52.13 Gaia Caramellino, Filippo De Pieri, Cristina Renzoni
Esplorazioni nella città dei ceti medi. Torino 1945-1980
LetteraVentidue, Siracusa 2015

 

 

728cd8329d3e09997e77cf81968b71c3_w600_h_mw_mh_cs_cx_cy Daniela Adorni, Maria D’Amuri, Davide Tabor
La casa pubblica. Storia dell’Istituto autonomo case popolari di Torino
Viella, Roma 2017

 

 

In collaborazione con: